Esporsi correttamente al sole

Esporsi correttamente al sole

Proteggere la nostra pelle dai raggi del sole è di fondamentale importanza per prevenire numerose malattie. Ciò non significa dover rinunciare all’abbronzatura, ma significa che ci si deve esporre in maniera intelligente.

Infatti, si deve evitare di stare al sole per un periodo molto prolungato e bisogna sempre usare una crema con un fattore protettivo alto. Questa dovrebbe essere applicata ogni due ore. Se si fa il bagno o si pratica dello sport, anche più spesso. In più è da evitare l’uso di creme solari acquistate l’anno precedente. Queste infatti contengono filtri e schermi UV che con il passare del tempo possono alterarsi e quindi diminuire l’efficacia della protezione. E’ importante anche non lasciarle per troppo tempo esposte alla luce del sole.

E’ consigliabile, per evitare i raggi UVB, anche l’uso di cappelli a falda larga e degli occhiali per schermare gli occhi. Per idratare la pelle, a seguito di una giornata al mare, è utile usare un dopo sole.

La mattina presto e il pomeriggio tardi sono i momenti migliori per esporsi. Da evitare la fascia 11-16 quando i raggi si fanno davvero aggressivi. E’ importante ricordarsi che i raggi ultravioletti passano anche attraverso le nuvole e che pur stando all’ombra non si è completamente protetti.

Queste indicazioni sono molto semplici ed è importante che vengano apprese sin da piccoli, perché le scottature prese in giovane età sono le più dannose, poiché i danni da esposizione alla luce si accumulano nel tempo.

Per maggiori consigli chiedi al tuo farmacista.