Interazione succhi di frutta mediciali

Interazione succhi di frutta mediciali

Ad interferire con i medicinali non c’è solo l’alcol, ma anche i “soft drinks”. Bisogna stare molto attenti alle combinazioni di farmaci e bevande.

Non tutti i mix, logicamente, producono gli stessi risultati, più o meno pericolosi.

Vediamone alcuni.

Agrumi

Alcuni agrumi, come ad esempio il pompelmo, contengono flavonoidi e furocumarine, che non permettono all’intestino di smaltire alcune sostanze, lasciandole immagazzinare nell’organismo, oltre i livelli consentiti. Tra queste, le statine, i calcioantagonisti e la ciclospirina. Il loro sovra dosaggio può causare: problemi muscolari, cali di pressione e palpitazioni, danni renali.

The

Il The è da evitare per tutti coloro che soffrono di ernia iatale, poiché aumenta il reflusso gastroesofageo.

Succo di mirtillo

Deve essere eliminato da chi assume anticoagulanti orali, poiché accresce il rischio di emorragie.

Succo di aloe

Ottimo per il colon irritabile, è sconsigliato durante trattamenti con chemioterapici, perché può far diminuire l’effetto di alcuni farmaci.

Succo di melograno

Nonostante le sue proprietà antitumorali, interferisce con diversi farmaci antidiabetici, antidepressivi e antinfiammatori.