Intolleranza al glutine? Cosa mangiare durante le feste… e non solo…

Intolleranza al glutine? Cosa mangiare durante le feste… e non solo…

L’arrivo delle festività natalizie può rappresentare un vero affanno per gli intolleranti al glutine e i celiaci. Cosa dovrebbero preferire queste fasce di popolazione? Il lascia passare è per: grano saraceno, quinoa, miglio, amaranto, ma anche a riso venere e riso integrale, con cui si possono preparare delle ricette sane e buone per tutti.

Il grano saraceno è un antiossidante, antinfiammatorio e aiuta il cuore a mantenersi sano. Possiede un alto quantitativo di magnesio ed è ricco di vitamine B2, B3, B5. Può essere utilizzato per primi piatti a base di carne, verdure e pesce.

L’amaranto provvede al 16-18% dell’apporto totale di proteine. E’ ricco di calcio, magnesio, ferro, fosforo e lisina, un amminoacido essenziale per la produzione delle proteine. Si può utilizzare con carne e verdure. Il suo sapore è molto acidulo.

Il miglio è ricco di fluoro e silicio. Contiene il 72% di carboidrati, l’11% di proteine e il 3,5% di grassi. E’ fortemente energizzante. Viene utilizzato per preparare polpette e hamburger.

La quinoa è ricca di vitamine (B, C, E), fibre e antiossidanti utili per contrastare i radicali liberi. E’ utilizzato nelle insalate miste e nei piatti a base di pollo e tacchino.

Il riso è un cereale privo di glutine. Molto consigliato è il nero, cioè il riso venere, che è ricco di antiossidanti e fibre vegetali, ferro e selenio. E’ poco calorico e privo di zuccheri.