La sindrome metabolica

La sindrome metabolica

Quando si parla di “sindrome metabolica”, non si fa riferimento ad una specifica patologia, ma ad un insieme di fattori rischiosi che potrebbero causare malattie cardiovascolari, diabete e molto altro.

Con l’aumentare dell’età e con uno stile di vita non sano, le condizioni da cui può svilupparsi la sindrome metabolica sono:

  • elevata quantità di grasso corporeo soprattutto a livello della circonferenza vita
  • valori alti di colesterolo ldl e trigliceridi nel sangue
  • ipertensione arteriosa (valori pressori>140/90)
  • bassi valori di colesterolo Hdl, il colesterolo “buono”
  • resistenza all’insulina
  • iperuricemia

Alcune volte chi soffre di sindrome metabolica non avverte alcun sintomo. Pertanto, sono importanti i controlli, soprattutto in caso di predisposizione genetica a questi problemi. Così come è importante mantenersi in forma, seguendo una dieta bilanciata e svolgendo un’attività fisica moderata.

È inoltre possibile, quando lo specialista lo prescrive, unire all’attività fisica e alla dieta l’assunzione di farmaci per ridurre la pressione arteriosa e la glicemia.

In presenza di sindrome metabolica è corretto rivolgersi presso centri specializzati per una gestione multidisciplinare adeguata.