11 febbraio 2019: test gratuito dell’udito

11 febbraio 2019: test gratuito dell’udito

L’11 febbraio esegui gratuitamente il test dell’udito nella nostra farmacia a partire dalle 16.30.

In Italia più di 7 milioni di persone soffrono di problemi di udito, di cui il 65% di ipocausia molto grave. Non sono solo gli anziani a non sentire bene, ma si può iniziare ad avere dei problemi da dopo i 45 anni. Alcuni dati allarmanti rilevano che: solo il 25% della popolazione utilizza degli apparecchi acustici e il 35% soffre di acufeni, cioè delle sensazioni di ronzio costante all’interno dell’orecchio.

In base ai dati dell’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, solo il 31% degli adulti post quarant’anni si è sottoposto a una visita audio metrica.

Sono diversi i sintomi da non sottovalutare. Il primo è l’ipoacusia, cioè quando non si sentono bene i nostri interlocutori all’interno di luoghi molto affollati e rumorosi oppure all’aperto o in conversazioni dove più persone parlano contemporaneamente. In questo caso la persona affetta da deficit uditivo, tenderà a parlare molto ad alta voce.

La sordità può essere derivata da diversi fattori: genetica, patologie neurologiche (neurinoma, un tumore benigno che interessa l’ottavo nervo cranico, meningioma, cioè un tumore cerebrale che origina dalle cellule delle meningi, o sordità centrali, cioè sentire ma non capire), cause legate all’orecchio medio (otosclerosi e timpanosclerosi) e cause legate all’orecchio interno ( ipoacusia da rumore, da invecchiamento, da patologie batteriche o virali).

C’è anche uno stretto legame tra perdita dell’udito e cervello. Uno studio Amplifon ha stabilito che chi soffre di calo di udito può sviluppare demenza. E in 3 pazienti su 4 con deficit cognitivo si registra anche un disturbo dell’udito.

Se l’udito non funziona come dovrebbe, si danneggiano anche le funzioni cognitive, come il parlare.

Ai primi sintomi ci si dovrebbe rivolgere al medico e capire quale sia il percorso migliore da intraprendere, per non intercorrere in gravi danni per la salute.

Per prevenire alcuni problemi auricolari sarebbe necessario seguire degli accorgimenti: ascoltare un’ora sola al giorno di musica con le cuffie e a decibel contenuti, non superando mai il 60% del volume massimo consentito; limitare l’uso di cuffie e auricolari; non esporsi continuamente a suoni troppo intensi; non superare la soglia di 120 decibel per più di 20 secondi.

Ti aspettiamo in farmacia.